God Dag, Norge!

Con il CaraHome lungo i fiordi della Norvegia.

La nostra prima vacanza da campeggiatori come famiglia… Sebastian ed io siamo già dei campeggiatori appassionati. Ma al nostro piccolo Nico piacerà? Non vediamo l’ora di tornare nella nostra amata Norvegia. Sarà il nostro primo viaggio con la nostra nuova casa su quattro ruote, il CaraHome.

Dove sono i troll?

Nostro figlio Nico è molto legato al suo ambiente abituale, e questo è stato un certo limite per le vacanze che abbiamo fatto fino ad oggi in albergo. Ma dall’idea della vacanza con il CaraHome, Nico è stato subito entusiasto.

Prima della partenza, tutti i giorni faceva addirittura il giro d’ispezione all’interno del camper, portando con se i suoi amici peluche „Squalo‟ e „Koala‟.  Naturalmente, i due peluche hanno già il loro posto riservato dentro il camper.

In viaggio come a casa

Le tappezzerie e le superfici sono resistenti e vincono le „battaglie contro il cibo‟.

Nella praticissima cucina, dotata di multeplici possibilità di stivaggio, il piano cottura a tre fuochi ed il lavello in acciaio inox, si preparano in un attimo i piatti preferiti.

Qui ci si sente semplicemente a proprio agio! Grazie all’altezza interna, il CaraHome offre una enorme sensazione di spazio.

La grande battaglia con il cibo

Uno dei motivi per cui abbiamo scelto CaraHome è la sua spaziosa zona giorno e le infinite e pratiche possibilità di stivaggio. Grazie a questo abbiamo la certezza di essere pronti per affrontare qualsiasi situazione, indipendentemente dal clima, Nico può sempre giocare. Uno dei vantaggi che si hanno quando si viaggia con il camper, è quello di potersi fermare in qualsiasi momento e di poter servire i pasti a Nico nei suoi orari abituali.

Nella cucina del nostro CaraHome, i suoi cibi preferiti sono pronti e serviti in un attimo. Le tappezzerie dei cuscini sono resistenti e sono a prova di cibo. Dopo il pasto, Nico fa il suo pisolino, a questo punto, anche Sebastian ed io ci rilassiamo sulla comoda dinette, facendo uno spuntino.

Nico è entusiasta alla vista del fiordo come noi…

Con il traghetto da Hirtshals arrivamo a Kristiansand. Un paesaggio mozzafiato, con le sue montagne rotonde ed i suoi numerosi laghi.

Durante la nostra prima sosta, i miei uomini si ritirano nei loro „rifugi‟:  Sebastian si mette a leggere la sua guida turistica norvegese e Nico, insieme a „Squalo‟ e „Koala‟,  si mette comodo sul letto nella mansarda.

Naturalmente, prima si è divertito a salire e scendere dalla scaletta che porta al letto in mansarda. Ma prima o poi si stanca e si ritira nella sua „tana‟ e chiude la tenda. A questo punto anch’io posso rilassarmi. La rete di sicurezza mi dà la certezza che il mio coniglietto è al sicuro.

Semplicemente accogliente

Tale padre, tale figlio! Anche i letti a castello sono dotati di materassi a schiuma, per far dormire bene sia i grandi che i piccoli.

La generosa mansarda offre spazio a sufficienza per giocare e per sognare.

Cattivo Tempo? Non esiste!

A Jørpeland incontriamo il tipico tempo variabile norvegese: dopo un po’ di sole, arriva la pioggia e dopo la nebbia. Nonostante il clima, Nico vuole giocare fuori all’aria aperta.

Il tendalino sopra la porta d’ingresso offre protezione a sufficienza al nostro piccolo. Anche quando alla fine torna dentro il camper, sporco dalla testa ai piedi, ma contento, rimango tranquilla, il pavimento in PVC è facile da pulire e sopporta senza problemi anche le suole sporche.

Il riscaldamento pratico e veloce, in pochi minuti ci fa sentire come a casa. I vestiti di Nico, inumiditi dalla poiggia, non mi preoccupano, grazie agli armadietti pensili ventilati.

Resistente alle intemperie

Il tendalino è resistente alle intemperie. E’ il posto ideale per nascondersi dal sole, ma funge anche da tetto di protezione nel caso di leggera pioggia.

Ben attrezzato per le grandi avventure! Nell’ampio vano ripostiglio e nella cassapanca i giocattoli e gli utensili per il trekking trovano il loro posto.

L’unità di comando per l’alimentazione elettrica ed idrica è facile da usare e permette di avere tutto sotto controllo.

Tutto sistemato

Appena Nico si addormenta, comincio a mettere a posto i giocattoli nei numerosi cassetti e vani di stivaggio. Il posto per il suo „Koala‟ l’ha scelto personalmente: sul ripiano sopra la dinette, così tiene sotto controllo tutta la situazione. Dal vano ripostiglio sotto la cassapanca tiro fuori gli zaini per l’escursione di domani.

Mentre Sebastian ed io prepariamo le prime cose per domani, parliamo del percorso da fare. Grazie agli spot alogeni, la zona giorno è illuminata in modo ottimale e ci permette di studiare a fondo la cartina delle escursioni.

Qui tutto trova il suo posto

Il grande frigorifero con cella freezer separata offre spazio a sufficienza per saziare anche i più affamati.

I larghi cassetti sono dotati del sistema soft‐close e di pratiche suddivisioni degli spazi.

Il mio piccolo cavaliere

Semplicemente accogliente

Ogni giorno mi dico la stessa cosa: la nostra cucina è mitica! Le cerniere e gli sportelli sono dotati del sistema soft‐close. Il frequente aprire e chiudere, uno dei passatempi preferiti di Nico, non crea nessun problema.

Mentre mi rinfresco nella doccia Deluxe, i miei cari mi preparano una sopresa: il caffè e la torta sono in tavola, ed anche un bel mazzo di fiori. Nico entra da fuori, mette un altro mazzo di fiori in tavola e dice con orgoglio: „Mamma, questi fiori li ho raccolti per te!‟ Dopo la pausa caffè, i miei uomini si occupano addiritura delle stoviglie sporche e mettono tutto a posto – nel frattempo mi posso rilassare e mettermi comoda su una delle poltrone.

Bello fuori, bello dentro

Riscaldare in un batter d’occhio: l’unità di comando della stufa è pratica e facile da usare.

Perché uscire? La pulizia dei serbatoi delle acque chiare e grigie è facilissima e si può eseguire anche dall’interno.

Dobbiamo portare con noi anche la bici! Nel garage posteriore, sotto il letto a castello ribaltabile, con accesso sia dall’interno che dall’esterno, è fissata in maniera sicura.

Il piacere di guidare

L’attraversamento del ponte sopra le cascate gemelle di Latefossen, è un’avventura indimenticabile! Gli schizzi delle cascate sono come una doccia e Sebastian commenta scherzando: „Questo è un autolavaggio gratuito!"

Arrivati nella riserva naturale di Hardangervidda, prendiamo la bici di Nico dallo spazioso garage posteriore, dov’’è fissata in maniera sicura. Sui numerosi ripiani del garage posteriore si trovano anche le nostre scarpe da trekking.

Al termine di una splendita giornata nelle Fjell, non vediamo l’ora di proseguire il nostro viaggio nel paese dei fiordi, a bordo della nostra casa su ruote.

Suggerimenti
Pietanze norvegesi

Oltre ai sostanziosi piatti di pesce e carne, in Norvegia vi aspettano dei dolci gustosi. Facile e veloce da preparare è ad esempio il Rømmegrøt, un dessert a base di frutti di bosco annegato nella crema, con zucchero e cannella. Accompagnato da Flatbrød, un pane sottile di segale, è davvero da provare.